Biancomangiare alle mandorle e pistacchi.

lunedì 16 maggio 2011

5fb0e-img_4317pik
 Le origini di questa pietanza risalgono all'epoca medievale e prende il nome dal colore bianco dovuto alla presenza del latte o polveri di mandorle. Giunge in Italia dalla Francia nel XII secolo. Tipico della Valle d'Aosta e della Sicilia, le due ricette differiscono nell'uso del latte di mucca nel primo caso e nell'uso del latte di mandorla nel secondo. Per ulteriori informazioni vi rimando qui . Una ricetta semplice, veloce e gustosa. Basta solo mettere insieme quei due o tre ingredienti ed è fatta. Confesso di non averlo mai preparato, credo però di averlo gustato con i biscotti, ma su questa ricetta devo indagare.  Ci sono diverse ricette differenti su google, questa l'ho estrapolata dal ricettario " I dolci siciliani"



Ingredienti
1lt di latte di mandorle
200gr di amido per dolci
100gr di zucchero
30gr di pistacchi tritati
30gr di mandorle tritate
cannella

Procedimento
versate in un tegame il latte di mandorle, unite l'amido, lo zucchero e un pizzico di cannella. A fiamma bassa, sempre mescolando lasciate sul fuoco fino a quando la crema non si addensi. Togliete dal fuoco e lasciate raffreddare un pò prima di versare su un piatto o in uno stampo preventivamente provvisto di pellicola . Sploverate con le mandorle e i pistacchi tritati.





IMG_4344pik


"Lo chiederò alla Sicilia chi sono veramente: ne ascolterò i sapori. Viaggerò attraverso l'isola assaggiando i prodotti tipici di ogni paesino in cui arriverò"
Dal romanzo di Emanuele Lombardo:


8 commenti

  1. Sai che il biancomangiare non l'ho mai assaggiato? E nemmeno preparato...da siciliana dovrei fare penitenza per questo! :D Però segno la tua ricetta, magari è la volta buona che mi decido! ;-)

    RispondiElimina
  2. mai mangiata..sembra molto dolce.. chissà che sapore ha!!!! smackkk

    RispondiElimina
  3. che buono.. la rifaccio al più presto.. adoro le mandorle, i pistacchi e il medioevo.. grazie e a prestogiovanni

    RispondiElimina
  4. Di questo dolce ne ho sempre sentito parlare ma non l'ho mai mangiato. In questa versione mandorle e pistacchi, sarà golosissimo! bravissimaaaa! e complimenti alla foto! :* baci

    RispondiElimina
  5. Io mi segno tutto e passo la mano alla mia padrona di casa che son certo piacerà molto... Buon we, ciao.

    RispondiElimina
  6. Ciao! Anche mia nonna me lo aveva insegnato. Non è esattamente come il tuo il procedimento e l'impiattamento (lei lo sfornava a budino. Credo che se vai sul mio blog e cerchi Bianco mangiare ti piacerà anche la foto. E' una delle poche che mi siano riuscite bene!Buon w-e!Cristi

    RispondiElimina
  7. Ciao Alessandra e grazie, sia per la meravigliosa partecipazionbe che per la ripubblicazione!!Meraviglioso dolce tipico che va assolutamente bene con il tema del mio contest, in bocca al lupoTiziana

    RispondiElimina
  8. Buono! E poi da quando ho assaggiato dell'ottimo gelato al pistacchio, i pistacchi li adoro! (passavo di qua e mi sono unita ai tuoi lettori fissi) Ciao SILVIA

    RispondiElimina

© Scatta la voglia. Design by Fearne.