Crème brulée direttamente da Dolce il libro di Ladurée.

mercoledì 26 ottobre 2011

Crème brulée direttamente da Dolce il libro di Ladurée.

Ebbene si, potevo non seguire la mia sconfinata curiosità cartacea e acquistare il libro di Ladurée? Certo che no, ed allora, eccolo lì, nella sua bella scatolina sciccosa (scritto come si pronuncia), elegantemente celato da un foglio di carta velina colore viola.


Beddamatri!! Attenzione maneggiare con cura!

Scherzi a parte, ma la volete sapere la verità? Mi aspettavo qualcosa di più. Quando aprìi la scatola di Amazon, e iniziai ad uscire i vari libri..cioè credetemi ho avuto bisogno della lente d'ingrandimento per trovarlo. Oh mamma adesso verò citata...0_0

Conta il contenuto avete ragione, anche se ho saputo che qualcun altro ha trovato un impiego migliore, che so metterlo in bella mostra sul tavolino del soggiorno e chi come me ha pensato di utilizzarlo come sottobicchiere...ahahah. La smetto va bene, ma se non ci concediamo, ogni tanto, una sana risata, ai danni di qualcun altro, che prio c'è!!

Andiamo oltre, parliamo di questa prima ricetta..la crème brulée, mai fatta.



Ingredienti:
20cl di latte intero
25cl di panna fresca liquida
3 tuorli d'uovo
85gr di zucchero semolato
5cl di acqua di fiori d'arancio (io ho optato per la cannella)
50gr di zucchero bruno per caramellare

Vi serve:
stampi per crème brulée da 8/a 10 cm di diametro
e da 2 a 3 cm di altezza
(io mi sono arrangiata alla meglio, mica si offenderà qualcuno??)

Esecuzione:
in una casseruola, portare ad ebollizione il latte e la panna.
In un recipiente, sbattere i tuorli e lo zucchero sino a che sranno diventati di colore chiaro. Aggiungere gradualmente il liquido latte-panna e poi l'acqua di fiori di arancio (io cannella in polvere)

Preriscaldare il forno a 100°C

Versare il composto negli stampi, posizionarli in una pirofila da forno con il bordo un pò più alto.
Riempire la pirofila con acqua sino a 5mm dal bordo degli stampi.
Infornare e cuocere a bagnomaria per un ora.
La crema è cotta quando e rappresa. Verificare la sua cottura con la punta di un coltello: la crema deve rimanere tremolante.

Togliere gli stampi dal forno e lasciare raffreddare. Coprirli con la pellicola alimentare e riporli in frigo per due ore.

Al momento di servire, riscaldare il grill, sploverizzare la superficie della crema con lo zucchero bruno e far caramellare per due minuti sotto al grill, prestando attenzione al colore. Quando lo zucchero avrà il colore classico caramellato, spegnere e servire subito.

Crème brulée direttamente da Dolce il libro di Ladurée.

5 commenti

  1. ...comunque...la chiccherina di creme brulee è assolutamente divina! baci

    RispondiElimina
  2. LA tua Crème Brulèe mi pare ottima, il libro l'ho visto da Eataly a Bologna, ma c'erano così tanti libri che mi sono confusa!!! :DCiao, Flavia

    RispondiElimina
  3. Ho acquistato anche io un libro di Ladurée... la confezione sembra una scatola di cioccolatini. L'ho comprato credo solo per il piacere di possederlo... mi sembra tutto così tremendamente perfetto che una pasticciona come me nn credo sia in grado di misurarsi con le sue ricette! TU ci sei riuscita benissimo!!!! Un abbraccio a presto, Chiara

    RispondiElimina
  4. Ciao ti volevo invitare a partecipare al mio contest: Il dolce piu' peccaminoso!qui maggiori info:http://dolciricette.blogspot.com/2011/10/la-cucina-dei-7-peccati-il-dolce-piu.html Ti aspetto!!

    RispondiElimina
  5. eri splendida il giorno del tuo matrimonio.... io invece gli anni del matrimonio cerco di non ricordarli...a prestissimo simmy

    RispondiElimina

© Scatta la voglia. Design by Fearne.